RAJESH KUMAR

La terra rossa è il punto di genesi di molte espressioni artistiche del Bastar. Nelle mani calibrate degli artigiani, attraverso la perfetta simmetria costruttiva del tornio a ruota libera e la lenta cottura in forni fatti di cocci, legna e paglia, essa diviene artefatto capace di raccontare un ricco sistema simbolico di ritualità, antiche tradizioni e linguaggi tanto empirici quanto metaforici. Rajesh Kumar è abilissimo artigiano il cui nome è derivazione diretta dell'antica casta dei “kumhar”, alla lettera ceramisti. Le ceramiche di Rajesh Kumar parlano di una ricchissima regione indiana che vive con modestia e dignità ai margini dei flussi e lussi globali, seguendo uno stile di vita d'altri tempi, a stretto e diretto contatto con le regole della natura. La collezione Kumhara per Whomade, disegnata con Edoardo Perri e Angela Rui, è frutto della progressiva elaborazione formale di texture e pattern presi in prestito dal regno vegetale. Dalla rappresentazione figurativa di elementi naturali, gli oggetti plasmati al tornio da Rajesh sperimentano una messa in metafora di nuove forme e funzioni.